epub

Acireale: Mons. Antonino Raspanti nuovo vescovo di Acireale | ecodelleaci.it

02/10/2011

ACIREALE “ABBRACCIA”

IL SUO NUOVO VESCOVO,

MONS. ANTONINO RASPANTI

a1Il motto del suo stemma episcopale è: umiltà e dolcezza.

Umiltà e dolcezza che certamente la gente, che lo scorso sabato pomeriggio si trovava riunita fuori e dentro le mura della Cattedrale di Acireale, avrà notato nell’ affettuoso sorriso con cui il visibilmente emozionato mons. Antonino Raspanti si è presentato alla solenne cerimonia nel corso della quale, non solo ha preso possesso della diocesi di Acireale, ma ha anche ricevuto l’ordinazione episcopale.

Al momento della nomina, di cui gli acesi hanno avuto notizia lo scorso 26 luglio in occasione dei festeggiamenti di Santa Venera, Antonino Raspanti non era, infatti, ancora vescovo.

Lo è diventato solo lo scorso sabato. Non si era mai assistito, nella storia della Diocesi, all’ordinazione, in loco, di un suo pastore.

a2L’unicità dell’evento è stata sottolineata anche dal vescovo uscente, mons. Pio Vittorio Vigo, nel discorso di benvenuto che ha aperto la celebrazione.

”Stasera ho l’onore e la gioia di consegnarle questa Diocesi -ha detto tra le lacrime mons. Vigo rivolto al suo successore-. La sentiamo già uno di noi e l’accogliamo con affetto”.

Dopo questo primo commovente momento, ha avuto inizio la solenne Concelebrazione Eucaristica durante la quale Mons. Antonino Raspanti è stato ordinato Vescovo per l’imposizione delle mani del Cardinale mons. Paolo Romeo, Arcivescovo metropolita di Palermo. Insieme al cardinale acese, i vescovi coordinanti sono stati  mons. Pio Vittorio Vigo e mons. Francesco Miccichè, vescovo di Trapani, diocesi d’origine del nuovo vescovo.

Concelebranti sono stati, inoltre, il cardinale Salvatore De Giorgi, Arcivescovo Emerito di Palermo, mons. Mariano Crociata, segretario generale della CEI, tutti i Vescovi di Sicilia ed i presbiteri delle diocesi di Acireale, di Trapani, il Preside della Facoltà Teologica di Palermo e altri sacerdoti legati per amicizia a mons. Raspanti.

a3

Da non dimenticare mons. Giuseppe Sciacca (tra qualche giorno anche lui verrà ordinato vescovo) neo segretario del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.
Tra le numerose autorità politiche naturalmente intervenute all’evento, da evidenziare la presenza dei sindaci di tutti i 18 comuni della Diocesi, con in testa quello di Acireale, Antonino Garozzo, che prima dell’inizio della cerimonia religiosa ha rivolto un saluto al vescovo dinanzi alla Chiesa dei Santi Pietro e Paolo.
Oltre al vescovo e ai presbiteri, dalla terra di origine dell’undicesimo vescovo della Diocesi di Acireale sono giunti anche parecchi fedeli. Si parla di circa mille persone. Tra di loro anche la mamma, la sorella ed il fratello di mons. Raspanti. Al fratello è andato il compito di leggere la prima lettura.

Alla fine della lunghissima concelebrazione mons. Raspanti è andato in mezzo alla folla di fedeli, compresi quelli rimasti fuori dalla chiesa colma, per riceverne il caldo abbraccio.

Poi di nuovo sull’altare per tenere il discorso di benvenuto. Discorso più volte interrotto dagli applausi della folla, soprattutto quando il suo pensiero è andato a mons. Vigo: ”per il servizio che ha reso finora a questa Chiesa da guida prudente, padre buono, pastore generoso. Grazie eccellenza!”.

a4“Il mio cuore palpita ancora –ha anche detto il nuovo vescovo– per la Chiesa di Trapani, che mai dimenticherò”.

Poi, il ringraziamento a mons. Miccichè, a mons. Romeo, a tutti coloro che hanno organizzato l’evento. Ed infine, un pensiero anche per mons. Sciacca e naturalmente “… alla mia famiglia, a mia madre e a mio padre in cielo”.
Ultimo atto ufficiale del suo primo giorno da vescovo è stata la benedizione data dal balcone del palazzo vescovile, mentre la folla ad alta voce scandiva il suo nome.
Anche noi dell’Eco diamo un caloroso benvenuto a mons. Raspanti e gli porgiamo i nostri più sinceri auguri per la missione che gli è stata affidata.

Stefania Pavone

LA CERIMONIA

a5

Chiunque abbia assistito alla cerimonia di ordinazione episcopale di S.E. Mons. Antonino Raspanti, neo Vescovo di Acireale, avrà pensato, almeno per un attimo, di assistere ad una fastosa liturgia della “Roma papalina” che fu.

Eppure, ad ospitare il pontificale d’investitura è stata la più modesta –si fa per dire– Basilica Cattedrale di Acireale, anche se il rigido protocollo e il pomposo rito d’ordinazione hanno rievocato non poco gli sfarzi d’un tempo.

Protagonista assoluta, infatti, non poteva essere la tiara pontificia d’antica memoria, bensì la pur considerevole mitria episcopale.
I numeri, di certo, sono degni di una manifestazione sportiva di prim’ordine: circa 3.000 fedeli hanno affollato la Basilica per l’occasione. Imponenti le misure adottate dalle autorità locali.

La funzione, infatti, è stata blindata dal massiccio controllo delle forze dell’ordine, mentre i mezzi di soccorso non hanno mancato di dare manforte ed assistenza ai fedeli falcidiati dal gran caldo.

Anche la viabilità ha risentito di qualche modifica per l’occasione, sotto l’attenta supervisione del Comandante dei Vigili Urbani, Alfio Licciardello. Dati positivi per tutto l’indotto, viste le numerose presenze registratesi in città, che hanno fatto risollevare gli albergatori ed i ristoratori, reduci da una stagione turistica non proprio rosea a causa del particolare momento di congiuntura economica.
A fare sentire il calore, tra inni e cori, sono stati anche i “compaesani” dell’alto prelato fresco di nomina, accorsi numerosissimi dalla natìa Alcamo e da Trapani.

a6

La cerimonia, che ha impegnato la comunità per l’intero pomeriggio, ha visto l’arrivo in pompa magna, con tanto di scorta al seguito, di Mons. Raspanti, salutato poi in Piazza Duomo dal messaggio augurale del primo cittadino Nino Garozzo, intervenuto anche a nome dei colleghi sindaci degli altri diciotto comuni della diocesi, dai Presidenti delle Province Regionali di Catania e Trapani, rispettivamente Giuseppe Castiglione e Girolamo Turano e dal sottosegretario di Stato al Welfare, Nello Musumeci.
Svoltesi le formalità laiche e civili di rito, l’undicesimo pastore della “Città dei cento campanili” ha capeggiato un lunghissimo corteo di prelati, autorità civili e fedeli diretto in Cattedrale.

Numerosissimi gli ecclesiastici, giunti da ogni parte della regione.

a7Ad officiare la messa pontificale è stato il cardinale Paolo Romeo, presidente della Conferenza Episcopale Siciliana, affiancato dai due “colleghi” co-consacranti Francesco Miccichè, titolare della Diocesi di Trapani ed il “quiescente” Pio Vittorio Vigo, dimessosi per raggiunti limiti d’età.
Dopo la proclamazione del Vangelo e dopo aver dato lettura del mandato apostolico firmato da Sua Santità Benedetto XVI, recante disposizioni circa la contestuale nomina del cinquantaduenne presbitero alcamese al soglio episcopale acese, l’ordinando, prostratosi a terra, ha ricevuto la protezione dei santi, attraverso il canto delle Litanie. Recitata la preghiera di ordinazione, il cardinale Romeo, nelle sue funzioni di delegato pontificio e vescovo consacrante, imponendo le mani sul capo dell’ordinato, ha proceduto all’unzione del crisma ed imposto la mitria, donando contestualmente il pastorale e l’anello, simbolo della fedeltà all’impegno ed al servizio episcopale. Il neo “archimandrita” ha, poi, celebrato la messa e salutato la diocesi ed il consiglio pastorale, prima di prendere simbolicamente possesso degli appartamenti riservatigli.
Come da tradizione, affacciatosi dal Palazzo Vescovile, ha accennato un saluto alla gran folla di fedeli e concesso la benedizione eucaristica. Visibilmente commosso, invece, Mons. Pio Vittorio Vigo durante la lettura del messaggio di commiato alla comunità, che ha guidato per ben nove anni.
Giuseppe Finocchiaro

Sorgente: Acireale: Mons. Antonino Raspanti nuovo vescovo di Acireale

0 commenti su “Acireale: Mons. Antonino Raspanti nuovo vescovo di Acireale | ecodelleaci.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: