epub

Lipari non è più diocesi autonoma | Archivio Storico Eoliano

Quando un vescovo segna un’epoca

anni-50_0

Il Vescovo Re, il Sindaco Vitale, Leonida Bongiorno, Padre Adornato, padre Agostino da Giardini ed altri personaggi della Lipari anni 50.

E’ indubbio che mons. Re avesse della simpatia per il fascismo. Già nel discorso per la riapertura della scalinata per la Cattedrale, con una enfasi indubbiamente cara al regime, affermava “Camice Nere, voi avete ridato alla chiesa la strada maestra con calce impastata col vostro sudore e col vostro sangue; ma avete fatto di più: avete dato la prova che voi sapete trovare il tempo per fare del bene oltre i limiti di ciò che costituisce il vostro stretto dovere[1]”. Ed in questa stessa direzione vanno l’impegno per la raccolta dell’”oro alla Patria”, per la “battaglia del grano”, la partecipazione alla manifestazione per Mussolini a piazza Venezia il 9 gennaio 1938. Mons. Re  era anche un uomo dalle idee molto conservatrici soprattutto a proposito delle donne.

“La donna, madre sposa, figlia,-   scriveva nella  lettera pastorale del 19 marzo 1930 sulla “procacità della moda femminile” – che dovrebbe essere arcangelo difensore del santuario domestico, forza moderatrice degli ardimenti dell’uomo, giglio di purezza nell’aiuola della famiglia, si è fatta schiava di una dea capricciosa e volubile: la moda. Sotto la ferula di questa tiranna, voluttuosa e corruttrice, la donna ha piegato il collo, si è sottoposta a tutte le torture, le ha sacrificato il candore, la dignitosa compostezza, la forza conquistatrice della sua modestia pavida e contegnosa e si è mostrata in pubblico come una provocante ballerina, con veste che dovrebbe cominciare là dove finisce; con scollacciature tagliate fine alle scapole, con gli omeri denudati e con gonnelle e corpetti così aderenti che lasciano intravedere le linee del corpo”.

Ma  sia sul piano politico che anche su quello morale non si trattava di posizioni ideologiche. Amava l’Italia e credeva che il fascismo fosse la risposta giusta ai suoi problemi e sul piano dei costumi era fortemente condizionato da una cultura dominante allora non solo nel mondo ecclesiastico  ma anche in ambienti laici. Una cultura decisamente “maschilista”, si direbbe oggi, ma che allora, in quel clima, sembrava del tutto naturale soprattutto da parte di un vescovo.

Ma siccome Mons. Re era un uomo riflessivo e di cultura, che non disdegnava di …

[…]

mons-re-e-florenzia

Mons. Re con Madre Florenzia Profilio nel 50° anniversario dell’Istituto delle Suore.

Dedicò la prima parte degli anni 50 a visitare gli immigrati eoliani prima negli Stati Uniti e poi in Australia. Negli Stati Uniti fu a …

[…]

ultimo-viaggio

L’ultimo viaggio a Lipari di Mons. Re

Gli ultimi vescovi di Lipari

Il 21 marzo gli successe  mons. Salvatore Nicolosi da Pedara che  il 23 giugno faceva il suo solenne ingresso in diocesi.  Mons. Nicolosi riprense l’antico progetto di mons. Ideo di costruire una Cattedrale nella città bassa vicino al palazzo vescovile. Fece stendere …

[…]

vescovo-nicolosi-inaugurazione-ospedale

Il Vescovo Nicolosi inaugura reparto ospedale

Il fatto che negli ultimi anni si avvicendassero nomine che tendevano ad evitare che la diocesi di Lipari avesse un vescovo proprio, faceva presagire quello che il 30 settembre sarebbe divenuta una realtà, quando l’Arcivescovo di Messina, mons. Cannavò diede esecuzione al Decreto di unificazione della diocesi di Lipari con quella di Messina  e con la Prelatura di S. Lucia del Mela.

Finiva così la storia millenaria dell’autonomia di una diocesi.

Sorgente: Lipari non è più diocesi autonoma | Archivio Storico Eoliano

0 commenti su “Lipari non è più diocesi autonoma | Archivio Storico Eoliano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: