epub

Il Visitatore Apostolico Mons. Raspanti in visita alle Eolie | Il Giornale di Lipari

Il Visitatore Apostolico Mons. Raspanti in visita alle Eolie

raspanti cattedraleEra da ottobre che i fedeli di Lipari attendevano di incontrare Mons. Antonino Raspanti il visitatore apostolico nominato da Papa Francesco che sostituisce il Vescovo Calogero La Piana dimissionario, in attesa della nomina del nuovo presule. Avevano sperato che questo avvenisse per il Giubileo, poi per le festività natalizie, poi per le ricorrenze delle festività di S. Bartolomeo ma ogni volta non era stato possibile. Finalmente l’attesa ha avuto termine e proprio in una occasione importante: martedì della settimana santa per la riconferma dei voti sacerdotali e della benedizione degli oli per gli infermi, per i catecumeni ed il crisma per le consacrazioni.

Fra il popolo e il Pastore si è creato subito un flusso di simpatia fin dall’apparire di Mons. Antonino sulla soglia della portaraspanti chiesa 3 principale della Cattedrale, la Porta Santa, con la sua figura slanciata, ascetica, stretta in un mantello nero che lo snelliva maggiormente. Ed infatti la gente spontaneamente l’ha applaudito ed ha ripetuto più volte l’applauso sottolineando così un calore umano che il Presule non ha potuto non cogliere e che ha voluto ricordare nel suo intervento di saluto. Il saluto della Chiesa di Lipari l’ha porto Mons. Alfredo Adornato, il sacerdote più anziano che ha voluto ricordare i legami storici di amicizia fra la Chiesa di Lipari e quella di Acireale della quale Mons. Raspanti è Vescovo.

L’omelia dopo le letture di Isaia, del Salmo 88, dell’Apocalisse e del Vangelo di Luca quello dove Gesù a Nazaret legge il passo del profeta Isaia e dinnanzi ad un uditorio sbigottito annunzia “oggi questa scrittura si è adempiuta” cioè, sottolinea Mons. Raspanti, Gesù si proclama il Messia che è venuto a proclamare un anno di grazia. Quindi Mons. Raspantii si sofferma sulla figura del sacerdote, sulla sua missione, sul compito di dover essere, malgrado le debolezze, un “alter Cristus”. Un compito immane che pretende dedizione e abnegazione.

Alla fine della cerimonia Mons. Gaetano Sardella a nome di tutto il clero, dei consacrati e del popolo di Dio fa dono al Vescovo di una Sacra Famiglia in vetro soffiato augurandosi che questa sia la prima ma non l’ultima visita di Mons. Raspanti alle Eolie.

cattedrale piena

Share

Sorgente: Il Visitatore Apostolico Mons. Raspanti in visita alle Eolie | Il Giornale di Lipari

0 commenti su “Il Visitatore Apostolico Mons. Raspanti in visita alle Eolie | Il Giornale di Lipari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: