epub

A. Rosmini, Delle cinque piaghe della santa Chiesa. Capitolo quarto: Della piaga del piede destro della santa Chiesa, che è la nomina dei Vescovi abbandonata al potere laicale

800px-antonio_rosmini_delle_cinque_piaghe_della_santa_chiesa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sorgente: Della piaga del piede destro della santa Chiesa, che è la nomina dei Vescovi abbandonata al potere laicale

Indi quel dolce principio del governo ecclesiastico che si manifestava in ogni cosa nei primi secoli della Chiesa, e particolarmente nella elezione dei primari pastori, ed era questo

«IL CLERO GIUDICE, IL POPOLO CONSIGLIERE»

(p. 120)

… quei saggi prelati non decidevano nulla arbitrariamente, nulla in segreto, nulla di propria iniziativa; volevano, ammaestrati a ciò da Cristo stesso, la testimonianza ed il consiglio altrui, e giudicavano che il consiglio migliore, il consiglio meno soggetto ad ingannarsi fosse appunto quello dell’intero corpo dei fedeli.

(pp. 120-121).

Così erano i desideri dei popoli a designare e vescovi e sacerdoti; ed era troppo ragionevole che quelli che dovevano affidare le proprie anime (e quando dico le anime, dico tutto ciò che posso dire, parlando di popoli, nei quali è viva la fede) alle mani d’un altro uomo, sapessero che uomo egli fosse ed avessero confidenza in lui, nella sua santità e nella sua prudenza.

Ma quando il vescovo ed il sacerdote non abbia che il nome di pastore, non sia più il confidente, l’amico, il padre dei fedeli, che a lui abbandonano con piena fiducia non solo ciò che possono avere di più caro, ma se medesimi; quando il clero si riduca a compiere le formalità o materialmente determinate cerimonie di culto, reso quasi, vorrei dire, simile agli antichi sacerdoti del paganesimo; quando le cose di quella religione, che insegna ad adorare Iddio in spirito e verità, sono giunte a questo punto; non è difficile allora che il popolo si sottometta a ricevere con indifferenza qualsiasi pastore gli si imponga, benché non lo conosca, oppure conoscendolo non ne abbia stima né confidenza, anzi abbia verso di lui affetti contrari.

E si pronunzieranno invettive contro l’indifferenza pubblica in materia di religione? quando si esige dal popolo e lo si educa in modo, ch’egli sia disposto a ricevere a suo vescovo qualsiasi personaggio sconosciuto e straniero col quale né ha alcuna compartecipazione di affetti, né vincoli di beni ricevuti, né mai vide le sue opere sante, e non ne udì neppure parlare per fama, oppure ne vide o ne udì di ben poco edificanti? Dio voglia che non ne abbia se non di sante!

Ma l’esigere, e rendere il popolo indifferente ai propri pastori, non è altro che renderlo indifferente a qualunque dottrina gli s’insegni, indifferente ad essere condotto per una o per un’altra via? Non è un esigere che non s’abbia più bisogno dagli uomini d’aver confidenza nei ministri della religione, cioè che s’abbia rinunziato ai bisogni ed ai rimorsi dell’anima, che insomma si possa far senza religione, o accontentarsi tutt’al più della esteriorità e materialità di essa? E che è questo se non l’aver imposto al popolo un obbligo di una cieca, o per meglio dire irragionevole obbedienza, che è un sinonimo perfettissimo di indifferenza religiosa?

Quando si riesce ad ottener questo dal popolo cristiano, allora si riesce a pervertirlo, a distruggere nella sua anima il cristianesimo, lasciandolo solo nelle abitudini: è un popolo tanto infelice, che mediante una segreta, lenta e costante corruzione ha perduto senza accorgersi il principio religioso, un popolo, dico, assopito sui suoi religiosi interessi, e già nel fatto indipendente dai suoi vescovi, indifferente perciò a qualsiasi ecclesiastico che presieda al coro ed esegua le sacre cerimonie che non intende; si può dire giustamente quello che diceva un Padre del terzo secolo della Chiesa, cioè, che

«secondo il merito del popolo, Iddio provvede altresì i pastori delle Chiese».

(pp. 121-124)

119120121122123124125126127

0 commenti su “A. Rosmini, Delle cinque piaghe della santa Chiesa. Capitolo quarto: Della piaga del piede destro della santa Chiesa, che è la nomina dei Vescovi abbandonata al potere laicale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: