epub

La nomina di mons. Guglielmo Giombanco a vescovo di Patti. Un saluto ed un pensiero per tutti i componenti della sua “nuova famiglia” | La Voce dell’Jonio

oraorb
Mons. Guglielmo Giombanco, vicario generale della diocesi di Acireale, è stato nominato da Papa Francesco vescovo della diocesi di Patti, in provincia di Messina.
1Lo ha annunciato mons. Antonino Raspanti alle ore 12 di oggi, mercoledì 1° febbraio, nella Cattedrale gremita di folla, nel corso di un’assemblea straordinaria appositamente convocata d’urgenza. Dopo la recita dell’Angelus, il vescovo ha letto – esprimendo la gioia sua e di tutta la diocesi – la comunicazione pontificia, che è stata accolta da uno scrosciante e sentito applauso. Tra i presenti – presbiteri, religiosi, autorità, laici – erano pure presenti alcuni dei vescovi emeriti residenti nella nostra diocesi: il card. Paolo Romeo (arcivescovo emerito di Palermo), mons. Giuseppe Malandrino (arcivescovo emerito di Noto ed ex vescovo di Acireale), mons. Pio Vigo (vescovo emerito di Acireale) e mons. Paolo Urso (vescovo emerito di Ragusa).

2Ad essi – oltre che a mons. Raspanti – mons. Giombanco ha rivolto il suo saluto ed il suo ringraziamento, ed in particolare, visibilmente commosso, a mons. Giuseppe Malandrino, il vescovo che lo ha ordinato presbitero nel 1991 e che oggi gli ha fatto dono della croce pettorale; lo stesso mons. Malandrino, alla fine dell’annuncio ufficiale, quando tutti i presenti si sono accalcati attorno al neo-vescovo per fargli gli auguri, gli ha posto sul capo il suo zucchetto vescovile. Erano pure presenti in Cattedrale la mamma e la sorella di don Guglielmo (ci viene istintivo continuare a chiamarlo così, data la conoscenza e l’amicizia che a lui ci legano da vecchia data), che egli ha citato tra le persone che ha voluto ringraziare per il contributo dato alla sua formazione ed al suo cammino sacerdotale.

3Dopo aver rivolto un saluto ed un ringraziamento al Santo Padre Francesco ed al vescovo uscente di Patti, mons. Ignazio Zambito, mons. Giombanco ha letto il messaggio da lui inviato alla Chiesa locale di Patti, che da oggi costituirà la sua nuova famiglia, e si è affidato a Gesù Buon Pastore perché guidi i suoi passi. Ha quindi avuto un pensiero affettuoso per tutte le componenti della diocesi di Patti: famiglie, presbiteri, consacrate e consacrati, seminaristi, sorelle e fratelli delle altre confessioni religiose, amministratori dei quarantadue comuni presenti nel territorio della diocesi. Egli ha concluso quindi il suo messaggio affidando “voi e me alla materna intercessione della Vergine santissima, delle sante e dei santi che veneriamo nelle nostre comunità.”

4Mons. Guglielmo Giombanco, cinquantenne, è originario di …

[…]

Sorgente: Diocesi / La nomina di mons. Guglielmo Giombanco a vescovo di Patti. Un saluto ed un pensiero per tutti i componenti della sua “nuova famiglia” | La Voce dell’Jonio

0 commenti su “La nomina di mons. Guglielmo Giombanco a vescovo di Patti. Un saluto ed un pensiero per tutti i componenti della sua “nuova famiglia” | La Voce dell’Jonio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: