Latest

Supplica Madonna Pompei: card. Montenegro, “fare un’opera concreta di carità” | AgenSIR

card-francesco-montenegro

8 maggio 2017 @ 11:59

Supplica Madonna Pompei: card. Montenegro, “la carità è il termometro della fede”

“Per rendere autentica la nostra fede dobbiamo amare sino a dare tutto per i fratelli”. Lo ha detto il card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente della Caritas Italiana, durante l’omelia della celebrazione eucaristica che ha presieduto questa mattina nel santuario della Madonna di Pompei, prima della recita della supplica alla Madonna del Rosario. “Una fede che guardi solo il cielo dimenticandosi dei fratelli è una fede morta. La fede c’è quando c’è la carità, anzi la carità è il termometro della fede”, ha sottolineato Montenegro, che ha indicato Maria come “modello di fede e di vita cristiana”. Partendo dalle letture del giorno, il cardinale ha ribadito l’importanza delle opere: “Le letture di oggi ci invitano a tradurre la fede in opere. Cosa fare perché la nostra fede non rimanga solo devozione esterna, non si limiti solo a qualche celebrazione e non finisca con il canto finale di qualche Messa?”. Montenegro ha risposto citando il Vangelo di Giovanni: “Il Signore ha dato la sua vita per noi e anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli. Ma se uno ha ricchezze e vedendo i suoi fratelli in necessità gli chiude il proprio cuore, come rimane in lui l’amore di Dio? Giovanni invita a non amare a parole ma con i fatti e nella verità. La fede è dono di Dio e il modo migliore per viverla è farci dono per i fratelli, soprattutto per gli ultimi”.


8 maggio 2017 @ 12:00

“La carità, come una molla, ci spinge incontro all’altro per regalargli ciò che siamo e quello che abbiamo”. Il card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente della Caritas Italiana, durante l’omelia della celebrazione eucaristica che ha presieduto questa mattina nel santuario della Madonna di Pompei, ha chiesto ai fedeli un’opera di carità. “Pensate a quanto bene verrebbe fuori se tutti noi che oggi recitiamo la Supplica alla Madonna di Pompei decidessimo di fare un’opera concreta di carità! Sarebbe già una rivoluzione! Tante persone riuscirebbero a sorridere un po’”, ha detto il cardinale, che ha ricordato le tante forme di povertà e di disagio sociale. “Non è raro incrociare persone che non hanno nulla con cui vivere e che sono costrette a rovistare nei cassonetti della spazzatura pur di trovare qualcosa”. Montenegro ha indicato un dato per rendere l’idea degli sprechi nel nostro Paese: “In Italia si butta nelle pattumiere cibo per 8,7 miliardi di euro. È vero che non possiamo risolvere i problemi di tutti ma è anche vero che non possiamo rimanere inerti e indifferenti davanti al grido di dolore e di sofferenza dei nostri fratelli”. Infine, un pensiero a Maria: “Lasciamoci guidare da Maria perché anche la nostra fede, il nostro quotidiano “eccomi” a Dio, diventi servizio concreto ai fratelli”.

Sorgente: Supplica Madonna Pompei: card. Montenegro, “fare un’opera concreta di carità” | AgenSIR

0 commenti su “Supplica Madonna Pompei: card. Montenegro, “fare un’opera concreta di carità” | AgenSIR

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: