Magistero

Diocesi: mons. Lorefice (Palermo), “le istituzioni non restino sorde a esigenze delle famiglie” | AgenSIR

mons-corrado-lorefice

MARCIA PER LA VITA – 26 maggio 2017 @ 11:12

Le cose hanno un prezzo e sono vendibili, ma le persone hanno una dignità, valgono più delle cose e non hanno prezzo”. L’arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice, citando Papa Francesco ha inviato il suo messaggio, pubblicato questa mattina dalla newsletter della diocesi, ai partecipanti della settima edizione della Marcia per la vita e per la famiglia, che si svolgerà domani nel capoluogo siciliano.

Non possiamo non essere amanti della vita e sostenere la ‘culla della vita’ che è la famiglia, fondata sul matrimonio – ha scritto Lorefice -. La vostra sia una giornata di sensibilizzazione perché la bellezza della vita e della famiglia arricchisca ancora la casa comune, il creato”.

All’iniziativa, organizzata dal Forum Vita-Famiglia-Educazione, parteciperanno diverse associazioni e movimenti, sia religiosi sia laici, uniti nella promozione della natalità e della famiglia e nella richiesta di politiche per l’infanzia e l’adolescenza, oltre che per la disabilità. Interverranno don Maurizio Patricello, parroco di Caivano, nella cosiddetta “Terra dei fuochi”, ed Emma Ciccarelli, vicepresidente nazionale del Forum delle associazioni familiari.

Auspico che le istituzioni non restino sorde alle giuste richieste di sostegno e promuovano percorsi atti a favorire le giovani coppie che si accingono a creare una famiglia; le famiglie numerose; quelle che si prendono cura di congiunti disabili – ha aggiunto Lorefice -. Promuovano sgravi economici a chi si trova in difficoltà per la perdita del lavoro e, spesso, conseguentemente, anche della casa. Facciano di tutto per assicurare un lavoro regolarmente retribuito per un futuro migliore. Assicurino e sostengano il compito educativo dei genitori”.

Sorgente: Diocesi: mons. Lorefice (Palermo), “le istituzioni non restino sorde a esigenze delle famiglie” | AgenSIR


Arcidiocesi di Palermo

Messaggio di Mons. Corrado Lorefice in occasione del Raduno per la Vita e la Famiglia

mons-corrado-lorefice

In occasione del Raduno per la Vita e la Famiglia desidero far giungere il mio cordiale saluto a tutti i partecipanti ed agli organizzatori.

Come cristiano e Vescovo la mia vita è stata raggiunta dall’Evangelo di Gesù, il Verbo della Vita fattosi carne, uno di noi, perché gli uomini “abbiano la Vita e l’abbiano in abbondanza” (Gv 10,10).
Con Papa Francesco prendiamo coscienza di una diffusa mentalità dell’utile, la “cultura dello scarto”, che oggi schiavizza i cuori e le intelligenze di tanti, ha un altissimo costo: richiede di eliminare esseri umani, soprattutto se fisicamente o socialmente più deboli. La nostra risposta a questa mentalità è un “si” deciso e senza tentennamenti alla vita. (…). Le cose hanno un prezzo e sono vendibili, ma le persone hanno una dignità, valgono più delle cose e non hanno prezzo (…).

Nell’essere umano fragile ciascuno di noi è invitato a riconoscere il volto del Signore, che nella sua carne umana ha sperimentato l’indifferenza e la solitudine a cui spesso condanniamo i più poveri […]. Ogni bambino non nato, ma condannato ingiustamente ad essere abortito, ha il volto di Gesù Cristo, ha il volto del Signore, che prima ancora di nascere, e poi appena nato ha sperimentato il rifiuto del mondo. (…) E ogni anziano, anche se infermo o alla fine dei suoi giorni, porta in sé il volto di Cristo. (Papa Francesco, 20 settembre 2013).

Non possiamo non essere amanti della Vita e sostenere la “culla della Vita” che è la famiglia, fondata sul matrimonio. La vostra sia una giornata di sensibilizzazione perché la bellezza della Vita e della Famiglia arricchisca ancora la casa comune – il creato – pensato da Dio come “giardino rigoglioso e fertile”.

Auspico che le Istituzioni non restino sorde alle giuste richieste di sostegno e promuovano percorsi atti a favorire le giovani coppie che si accingono a creare una famiglia; le famiglie numerose; quelle che si prendono cura di congiunti disabili. Promuovano sgravi economici a chi si trova in difficoltà per la perdita del lavoro e, spesso, conseguentemente, anche della casa. Facciano di tutto per assicurare un lavoro regolarmente retribuito per un futuro migliore. Assicurino e sostengano il compito educativo dei genitori.

Su tutti i partecipanti e su tutti coloro che, in modo forse non appariscente, ma efficace, collaborano a salvaguardare la Vita umana e la sua dignità, invoco di cuore le più ampie benedizioni del Signore.

0 commenti su “Diocesi: mons. Lorefice (Palermo), “le istituzioni non restino sorde a esigenze delle famiglie” | AgenSIR

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: