Cronaca

Mons. Giuseppe Sciacca. Ordinazione diaconale di 4 chierici paolini nella Cripta della Basilica-Santuario Regina degli Apostoli in Roma | PaolinItalia

Venerdì, 1 Giugno 2012

26-05-2012 Nella solennità della Regina degli Apostoli, vigilia di Pentecoste, si è svolta l’ordinazione diaconale di 4 chierici nella Cripta della Basilica-Santuario Regina degli Apostoli in Roma.

Da sinistra don Silvio Sassi, Simone Bruno, Giuseppe Musardo, Mons. Giuseppe Sciacca, Guido Colombo, Franco Soliman, don Vincenzo Marras.

Sabato 26 maggio u.s, presso la cripta della Basilica Santa Maria Regina degli Apostoli, nel pomeriggio che ha segnato il passaggio dalla celebrazione della solennità di Maria Regina degli apostoli, a quella della Pentecoste, ha avuto luogo la solenne Messa vigiliare nella quale è stata celebrata la memoria viva dell’irruzione dello Spirito Santo sugli apostoli riuniti, insieme a Maria, nel cenacolo, costituendoli vera e autentica comunità missionaria.
All’interno della celebrazione ha trovato felice collocazione il conferimento dell’ordine del diaconato a quattro religiosi perpetui della Provincia Italiana della Società San Paolo, Simone Bruno, Guido Colombo, Giuseppe Musardo e Franco Soliman. Ha presieduto il rito S.E.R. Mons. Giuseppe Sciacca, Vescovo titolare di Vittoriana e Segretario Generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, che ha imposto le mani sul capo degli eletti e ha pronunciato su di loro la solenne preghiera di consacrazione.

Il chierico Guido Colombo riceve l’imposizione delle mani.

Hanno concelebrato il Superiore Generale della Società San Paolo don Silvio Sassi, il Provinciale d’Italia don Vincenzo Marras, ed altri numerosi sacerdoti sia paolini, sia di altri ordini e congregazioni religiose sia del clero secolare. Hanno fatto corona a questo evento gioioso, oltre che i familiari dei quattro paolini, insieme agli amici giunti dalle loro diocesi di origine, i membri della Società San Paolo e degli altri Istituti della Famiglia Paolina, soprattutto quelli della zona di Roma. Nella sua omelia il vescovo, oltre che delineare i contenuti dottrinali che definiscono il mistero celebrato si è soffermato sul ruolo e sulla missione specifica del Diacono, quale ministro della Parola, del Calice e della Carità del Signore.

don Guido Colombo, ssp

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE EUCARISTICA NELLA VIGLIA DI PENTECOSTE

Il chierico Giuseppe Musardo inginocchiato davanti a mons Sciacca

Siamo radunati per celebrare l’Eucaristia nella vigilia della solennità di Pentecoste, al tramonto del giorno nel quale, come Famiglia Paolina nel percorso del triennio di preparazione al centenario del suo carisma, abbiamo fatto memoria della Vergine Maria, che il Beato Giacomo Alberione ci ha insegnato a venerare con il titolo di Regina degli Apostoli che ci accomuna nella devozione ed è patrona delle Suore Apostoline. La sua presenza nel Cenacolo con gli Apostoli, la qualifica come prima Apostola che – per lo Spirito – esercita l’apostolato preminente di dare Gesù via, Verità e Vita, qualificando sul suo modello, i nostri apostolati. Comprendiamo allora il profondo significato che assume questo momento soprattutto circa il mistero di comunione e servizio che caratterizza la Chiesa animata dallo Spirito.

Il chierico Simone Bruno, aiutato, indossa la dalmatica

Nel corso di questa Divina Liturgia verrà conferito l’Ordine del Diaconato a quattro chierici della Provincia d’ Italia e – non a caso, proprio nella solennità che celebrando il Risorto attiva l’evento salvifico della Pasqua al compimento della quale è effuso lo Spirito Santo, primo dono ai credenti, da Lui promesso prima del suo ritorno alla gloria del Padre. E’ lo Spirito Santo, che, agisce nei Sacramenti, nella Chiesa e nella vita dei credenti distribuendo, nella creazione nuova, ad alcuni di essi quei doni gerarchici e carismatici per l’edificazione di tutti nell’unico Corpo di Cristo.

Il chierico Franco Soliman riceve il libro del Vangelo

La presenza e l’azione trasformante dello Spirito nei nostri Confratelli che verranno ordinati diaconi è invocata e significata nel gesto dell’imposizione delle mani e nella preghiera del Vescovo. Il gesto, trasmesso direttamente dagli Apostoli, è preceduto da alcuni riti iniziali e dall’invocazione dei Santi ed è seguito dai riti esplicativi quali la vestizione dei dalmatica, la consegna del Vangelo e l’abbraccio di pace con il Vescovo al cui servizio è in modo speciale deputato.

I 4 neo diaconi

Questa Celebrazione che segna un ulteriore tappa del cammino triennale di preparazione al giubileo della Famiglia Paolina, è presieduta da Sua Eccellenza Mons. Giuseppe SCIACCA originario di Aci Catena in Diocesi di Acireale. Ordinato Sacerdote il 7 Ottobre 1978, il 25 Marzo 1999, è stato nominato Prelato Uditore della Rota Romana. Eletto il 3 Settembre 2011 alla Chiesa titolare Vescovile di Vittoriana, l’8 Ottobre dello stesso anno ha ricevuto la consacrazione episcopale per mano del Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato. Attualmente Mons. Sciacca ricopre l’incarico di Segretario Generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.

Disponiamoci alla Celebrazione, nella letizia e nella gioia! Ci alziamo e cantiamo insieme…

Per la galleria di foto più completa clicca qui

mons-giuseppe-sciacca
Foto di gruppo con i concelebranti

Sorgente: PaolinItalia – Dettagli Notizia

0 commenti su “Mons. Giuseppe Sciacca. Ordinazione diaconale di 4 chierici paolini nella Cripta della Basilica-Santuario Regina degli Apostoli in Roma | PaolinItalia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: