Entrano nel vivo oggi i preparativi per le celebrazioni del 64° anniversario della Lacrimazione di Maria a Siracusa, con la manifestazione ormai consolidata della “pedalata”. Un percorso per le vie della città “per ricordare quella pedalata storica che Angelo Iannuso compì portando sottobraccio il quadretto lacrimante del Cuore Immacolato di Maria”. L’evento – organizzato dal santuario in collaborazione con l’Ufficio diocesano per la Pastorale del turismo, sport e tempo libero – partirà dal sagrato del santuario della Madonna delle Lacrime questa sera alle ore 20. Un momento di aggregazione gioiosa e di riflessione tra le vie della città siciliana, che quest’anno festeggia i 2750 anni di fondazione. Quest’anno, inoltre, ricorrono i 200 anni dall’invenzione della bicicletta e il rettore della basilica ne userà una d’epoca, mentre il prefetto,  Giuseppe Castaldo, userà quella donata dalla Questura di Siracusa al Santuario. Quest’anno il santuario della Madonna delle Lacrime è stato abbellito dal dono di piante ornamentali da parte del comune di Siracusa, segno dell’attenzione del comune verso il santuario che accoglie migliaia di pellegrini provenienti da ogni parte del mondo.