Magistero

Riforma del processo canonico, Fragnelli: «Si torna al Vescovo maestro e giudice nel discernimento» | Diocesi Mazara del Vallo

mons-pietro-maria-fragnelli

24 settembre 2015

Una Chiesa dalle porte aperte, vicina alla gente. La vuole Papa Francesco, e in questa direzione va anche la riforma del processo canonico per le cause di dichiarazione di nullità del matrimonio, che sembra privilegiare la dimensione pastorale rispetto alla logica “giudiziaria”, rispondendo così alla preoccupazione della “salvezza delle anime” richiamata due volte dal Pontefice nel Motu Proprio “Mitis Iudex Dominus Iesus”. Processo più breve affidato al vescovo diocesano  – in aggiunta a quello documentale attualmente vigente – nei casi di nullità del tutto evidente, fondato su un solo grado di giudizio, gratuità delle procedure. Le nuove norme entreranno in vigore l’8 dicembre. Per monsignor Pietro Maria Fragnelli, Vescovo di Trapani e presidente della Commissione episcopale per la famiglia, i giovani e la vita della Cei, questa riforma stimola a guardare la realtà con sguardo pastorale e rinnovata cura delle persone per aiutarle ad uscire dalle situazioni di incertezza. Lo chiede il Papa, con grande sollecitudine nei confronti delle famiglie e in particolare di quelle in difficoltà».

Il Pontefice conferisce un ruolo centrale al Vescovo, giudice tra i fedeli e garante dell’unità nella fede e nella disciplina…

«Gli strumenti giuridici che la Chiesa è periodicamente chiamata a rivedere e adeguare alle situazioni hanno una medesima, unica sorgente: solo a partire dall’unità della nostra fede si può ripensare la disciplina senza venir meno ai criteri di verità, giustizia, carità e misericordia che in Cristo convergono. La riforma vuole rendere evidente tale convergenza, coinvolge tutta la Chiesa locale e in primis il Vescovo, chiamato ad una sorta di ‘conversione’, indispensabile per poi convertire anche la struttura giuridica ed ecclesiastica e arrivare infine alla conversione dei fedeli».

Come vive personalmente questo nuovo carico di responsabilità?

[…]

Come cambierà la pastorale familiare?

«Occorrerà sicuramente incoraggiare una mentalità nuova e valorizzare la ministerialità della famiglia per l’accompagnamento delle famiglie in difficoltà, ma anche di quelle in costruzione. Bisogna allargare gli spazi: abbiamo famiglie con competenze culturali, spirituali e morali che possono incoraggiare e sostenere altre famiglie in difficoltà. Credo che proprio sulla pastorale familiare si giocheranno la scommessa e l’impegno più grande delle nostre diocesi. La famiglia cristiana porta in sé, pur nelle sue fragilità, la bellezza del matrimonio, solo che di questo matrimonio occorre una nuova comprensione e consapevolezza. La realtà ci chiede di pensare percorsi formativi nuovi all’interno delle nostre Chiese».

Come cambierà la pastorale familiare?

«Occorrerà sicuramente incoraggiare una mentalità nuova e valorizzare la ministerialità della famiglia per l’accompagnamento delle famiglie in difficoltà, ma anche di quelle in costruzione. Bisogna allargare gli spazi: abbiamo famiglie con competenze culturali, spirituali e morali che possono incoraggiare e sostenere altre famiglie in difficoltà. Credo che proprio sulla pastorale familiare si giocheranno la scommessa e l’impegno più grande delle nostre diocesi. La famiglia cristiana porta in sé, pur nelle sue fragilità, la bellezza del matrimonio, solo che di questo matrimonio occorre una nuova comprensione e consapevolezza. La realtà ci chiede di pensare percorsi formativi nuovi all’interno delle nostre Chiese».

Giovanna Pasqualin Traversa per Sette giorni dagli Erei al golfo
(periodico della Diocesi di Piazza Armerina)

Sorgente: [L’INTERVISTA] Riforma del processo canonico, Fragnelli: «Si torna al Vescovo maestro e giudice nel discernimento» – Diocesi Mazara del Vallo

Annunci

0 commenti su “Riforma del processo canonico, Fragnelli: «Si torna al Vescovo maestro e giudice nel discernimento» | Diocesi Mazara del Vallo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: