Cronaca Latest

Protesta in cattedrale, bimba di un anno con la broncopolmonite. E il vescovo riapre le porte | L’Urlo 

TG Sicilia Edizione della notte ANDATO IN ONDA IL 06 DICEMBRE 2017


 Redazione 6 dicembre 2017  563

La protesta e i primi lati negativi per il freddo: tra i disagiati una bimba con la broncopolmonite. Riaperta la cattedrale per permettere il loro riparo

Una protesta che va avanti e che ha portato i primitivi effetti a causa del freddo.

Tra le famiglie dei “disagiati” che occupano da circa una settimana il sagrato della Cattedrale, anche una bambina di un anno. Proprio lei è stata ricoverata all’ospedale Vittorio Emanuele per una broncopolmonite.

Sempre a causa del freddo, in ospedale il giorno prima era finita una ragazza.

“I Disagiati”, come si autodefiniscono, sono circa 20 famiglie provenienti dai quartieri periferici di Catania di Librino, Pigno, San Giorgio e Villaggio Sant’Agata, sgomberate da un palazzo di proprietà comunale costruito nel 1989 e mai assegnato.

Dopo l’inizio della protesta, la Chiesa aveva chiuso i portoni principali della Cattedrale e trasferito lo svolgimento delle messe nella vicina Basilica.

Da parte del sindaco Bianco solo qualche dichiarazione, come spiega Orazio Vasta della Federazione del Sociale USB: “Il sindaco Enzo Bianco, che non è intervenuto ufficialmente su quello che sta accadendo a pochi passi dal “suo” Municipio, fa sapere che è disponibile ad intervenire , “basta che finisca questa occupazione illegale che dura ormai da giorni”. Inoltre, Bianco si è lasciato andare ad una che ha fatto infuriare non poco gli sfrattati : ‘Loro – dice Bianco – una casa ce l’hanno, se tutti quelli che vogliono un lavoro occupassero punti sensibili della città finirebbe in caos. Questa è una situazione che va affrontata nelle giuste sedi e con le giuste modalità’. ”

Intanto, una nota stampa ha fatto sapere che la Cattedrale tornerà ad aprire le sue porte:

“La Chiesa di Catania è sempre attenta alle esigenze di chi vive nelle difficoltà e nella sofferenza, non solo nei momenti di crisi, ma nella quotidianità.

Avendo sin dall’inizio seguito con attenzione e preoccupazione le proteste di alcune persone all’interno ed all’esterno della Cattedrale, l’Arcivescovo Salvatore Gristina ed il parroco Barbaro Scionti hanno deciso di riaprire le porte della Basilica, ripristinando così il consueto orario di apertura e di chiusura.

L’Arcivescovo, dopo aver ascoltato la Prefettura e l’Amministrazione Comunale, in seguito ai falliti tentativi di mediazione per creare un tavolo d’intesa, offre gli spazi del luogo di culto alle persone esposte alle intemperie della stagione invernale.

Si è consapevoli che questa non è la soluzione ai problemi e al disagio, e si auspica che da questo gesto di accoglienza in cui sono coinvolte tante realtà ecclesiali e civili, possano scaturire ulteriori e riusciti tentativi di soluzione.

La Chiesa di Catania continua nel suo impegno al di là di ogni voce poco attendibile.”

Sorgente: Protesta in cattedrale, bimba di un anno con la broncopolmonite. E il vescovo riapre le porte – L’Urlo | News e Lifestyle

Annunci

0 commenti su “Protesta in cattedrale, bimba di un anno con la broncopolmonite. E il vescovo riapre le porte | L’Urlo 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: