Cronaca Varia

Anche il vescovo e il prefetto di Ragusa rendono onore alla beata Schininà | Giornale Ibleo

mons-carmelo-cuttitta

,  5 novembre 2016

“Un grande momento di festa. Per celebrare lo speciale dono che ci è stato concesso 26 anni addietro. Ma noi preghiamo ancora il Sacro cuore. Affinché possa essere avviato al più presto il processo di canonizzazione per riconoscere la santità di suor Maria Schininà”. A dirlo è suor Cherubina Battaglia, madre generale della congregazione delle suore del Sacro Cuore che, in questi giorni, stanno celebrando la speciale ricorrenza. E lo ha detto in occasione della solenne cerimonia religiosa tenutasi ieri pomeriggio in Casa Madre (presente la superiora dell’istituto suor Virginia Quartarone), in piazza Cappuccini, a Ragusa, con la presenza del vescovo della diocesi, mons. Carmelo Cuttitta, il quale ha presieduto la celebrazione eucaristica.

Numerosi i fedeli presenti oltre alle suore della congregazione che operano in città, una settantina circa. Non ha voluto mancare all’appuntamento neppure il prefetto Maria Carmela Librizzi che ha voluto così rendere omaggio alla beata Schininà. “Le sue opere, la sua vita, l’attenzione verso gli ultimi – ha chiarito suor Cherubina – rappresentano, per tutte noi che seguiamo il suo esempio, l’obiettivo da raggiungere. Per ciascuno di noi, naturalmente, la beata è già santa. La canonizzazione arriverà non appena sarà riconosciuto dalla Chiesa il primo miracolo. In questo senso sembrano già esserci notizie positive. Noi, naturalmente, auspichiamo che ciò accada il prima possibile. Sono rimasta contenta, inoltre, nel constatare la presenza di numerosi fedeli a queste tre giornate di celebrazioni in onore della nostra fondatrice. Significa che il messaggio che ha lasciato continua ancora a fare breccia nei cuori dei ragusani. E, in un certo senso, non potrebbe essere altrimenti visto che la beata Schininà è figlia di questa terra”.

Il vescovo Cuttitta, durante la santa messa, ha avuto modo di mettere in rilievo le caratteristiche umane e il carisma religioso della “madre dei poveri” che con la sua vita dedita agli ultimi ha fornito un esempio non solo alla popolazione del tempo ma anche e soprattutto alle generazioni successive. E così, dopo la prima giornata con la presenza del sindaco di Monterosso Almo, Paolo Buscema, che ha donato l’olio per la lampada votiva situata dinanzi alla teca della beata e dopo la presenza, ieri sera, del vescovo, ci si avvia a concludere il periodo di celebrazioni, quest’oggi, con la partecipazione dell’oratorio Spazio di Ragusa e con il recital “Alla madre dei poveri” a cura di Carmelo Cascone e Gianfranco Chessari. Ci sarà anche il coro San Pio X e gli interventi canori degli studenti dell’istituto scolastico del Santissimo Redentore. Sono stati completati ieri, inoltre, gli interventi di pulizia straordinaria effettuata dalla ditta ecologica Busso Sebastiano, la stessa che gestisce il servizio di igiene ambientale sul territorio cittadino di Ragusa, per rendere più decorosi i luoghi in cui si stanno svolgendo le celebrazioni in onore della beata Schininà.

Sorgente: Anche il vescovo e il prefetto di Ragusa rendono onore alla beata Schininà | Giornale Ibleo

Annunci

0 commenti su “Anche il vescovo e il prefetto di Ragusa rendono onore alla beata Schininà | Giornale Ibleo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: