Cultura

NaturaDivina, la terra linfa del futuro | Sicilia Journal

mons-salvatore-gristina

23/10/15 Agnese Maugeri

di Agnese Maugeri, foto servizio Vincenzo Musumeci

mons-salvatore-gristinaCatania – Far rivivere quattro ettari di un terreno improduttivo, sperare nella nascita dei primi frutti, un lavoro impegnativo, una attesa lunga che ha portato dei risultati interessanti.

Questo è il progetto NaturaDivina, un programma di promozione e produzione agricola che si è stipulato tra l’Istituto Diocesano Sostentamento del Clero e la cooperativa sociale BIOS, fondata nel 2003 per favorire opportunità occupazionali e di inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

VMM_3214_web Natura Divina-1L’iniziativa NaturaDivina è stata presentata nel salone dei Vescovi dell’Arcidiocesi di Catania, da Riccardo Tomasello, amministratore unico della Cooperativa sociale Bios insieme a don Piero Sapienza, direttore dell’ufficio Diocesano per i problemi sociali e il lavoro, Diego Pistorio, responsabile dell’istituto diocesano sostentamento clero Catania e Michele Odierna, animatore di comunità del progetto Policoro, alla presenza di mons. Salvatore Gristina. Presenti anche molti attori importanti nella realizzazione del progetto che vede come partner: Confcooperative, Università degli Studi di Catania D13A (Dip. di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente) Unicredit, Etnapolis, Soat – Regione Sicilia ed Expo 2015.VMM_3168_web Natura Divina

Il terreno ecclesiastico donato alla coperativa BIOS nel 2014 e coltivato dagli operatori, si trova nel territorio di Librino, più precisamente “Fondo Gelso Bianco – contrada Jungetto”. Le coltivazioni già avviate sono quelle del carciofo violetto e di quello spinoso; lo scopo del progetto è proprio quello di valorizzare dei beni appartenenti alla chiesa attraverso delle attività mirate al rispetto per l’ambiente e per l’uomo.

L’idea è nata in Tomasello durante una visita alla Cappella Sistina, l’amministratore durante il suo discorso ha ringraziato chi gli è stato vicino per realizzare questo suo sogno “Un particolare grazie va a colui che ci ha sostenuto e ha permesso che tutto ciò si realizzasse, il signor Giuseppe Bartoluccio, il nostro “Zio Pino”. Lui ci ha trasferito con umiltà la sua conoscenza, la sua esperienza, l’amore e la passione per la terra e io ho capito che la Sicilia è la terra, è la lotta per la terra, le VMM_3231_web Natura Divinanostre origini, la storia della civiltà contadina; e noi giovani non possiamo disconoscere il passato, ma trarne linfa vitale per costruire il presente e sognare il futuro. Ha donato questo tesoro nelle mani di Luca che ha abilmente coordinato l’iniziativa, di Sebastiano, il nostro giovane agronomo, di Enzo, Giuseppe, Antonio, Alessandro, Matteo, Giovanni e Orazio, che ho visto lavorare sotto il sole cocente e piantare manualmente 20.000 ovuli di carciofo; è stata un’impresa titanica e l’hanno fatto con tanto entusiasmo”.

Al termine dell’incontro anche Monsignor Gristina ha espresso il suo entusiasmo per questo progetto “una sinergia tra tante buone volontà. Auguriamoci che i buoni risultati si possano sempre moltiplicare come numero ed effeciacia e che questo impegno possa giovare allo sviluppo del territorio”.

A.M.

Foto Servizio: Vincenzo Musumeci

Source: NaturaDivina, la terra linfa del futuro.

Annunci

0 commenti su “NaturaDivina, la terra linfa del futuro | Sicilia Journal

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: